Gliingredientifanno la differenza

Che cosa significa ricetta senza cereali?


I proprietari di cani che da tempo conoscono il cibo secco BELCANDO® si saranno accorti della modifica sui nuovi prodotti BELCANDO® con carne fresca. La dicitura "senza cereali" è stata sostituita con "ricetta senza cereali". Questa modifica è dovuta alle normative restrittive sulle connotazioni per mangimi. Quanto alle fonti di carboidrati, le ricette sono tuttavia inalterate. Inoltre, per la produzione della linea GF, non utilizziamo cereali, bensì esclusivamente amaranto, patate e farina di piselli.

 

Perché il cibo per cani contiene cereali?


Sempre più spesso si sente dire "I cereali non hanno nulla a che fare con il cibo per cani, alla fine mica il lupo si prepara del pane." Anche se l'affermazione riguardo i lupi panettieri risulta vera, si dovrebbe considerare l'alimentazione dei cani in modo differenziato.

Sotto molti aspetti nel corso della domesticazione il cane si è sviluppato in modo diverso rispetto al lupo. Si nota se si considera la gran quantità di razze e grandezze che si distinguono molto dal lupo non solo per l'aspetto esteriore, bensì anche il comportamento e la fisiologia dei cani e dei lupi si sono evoluti diversamente.

Durante la domesticazione, soprattutto le regioni genetiche che influenzano il metabolismo e la capacità di digerire l'amido, si distinguono sempre più tra cane e lupo, come studi attuali dimostrano. Solo gli animali con questa predisposizione genetica erano allora in grado di unirsi all'uomo e sopravvivere con una dieta ricca di amido e composta prevalentemente da cereali e radici. L'aumentata capacità di digerire l'amido è quindi così decisiva per la domesticazione quanto le modifiche comportamentali legate alla genetica.

Nell'alimentazione per cani l'amido si presta particolarmente come fonte di energia facilmente accessibile, mentre altri componenti di ingredienti vegetali come fibre solubili e non solubili contribuiscono al mantenimento di una sana attività digestiva e una flora intestinale intatta. Una determinata percentuale di cereali nel cibo per cani non solo non è problematica, ma è anche sensata, proprio per questo motivo. È importante che i legami dei cereali vengano rotti (tramite calore oppure processo meccanico) in modo da renderli più facilmente digeribili dall'organismo.

 

Perché allora ricette senza cereali?

 
La maggior parte dei cani tollera i cereali senza problemi. Ma per cani sensibili o con allergie o intolleranti ai cereali, è importante avere come cibo per cani una buona alternativa ai cereali. Per questi motivi abbiamo sviluppato sei ricette diverse che rinunciano completamente all'utilizzo di cereali nel processo di produzione. Con l'ampia gamma di ricette siamo sicuri di avere il cibo giusto anche per i cani più esigenti.
 

Scopri il nostro assortimento di cibo per cani senza cereali:
Le ricette senza cereali BELCANDO®



 

Senza cereali = senza carboidrati?


A volte le persone che seguono una dieta attenta alla linea e alla salute adattano la loro idea di alimentazione a basso contenuto di carboidrati o senza carboidrati al cibo per i propri cani. Alcuni produttori di cibo per cani offrono già questi prodotti. Tuttavia bisogna considerare che l'omissione o riduzione di un gruppo di nutrienti porta automaticamente all'aumento degli altri gruppi (grassi e proteine). Non è raro che la percentuale di proteine contenuta in tali prodotti a volte supera il 40%. Un cane adulto e sano normalmente tollera un alto apporto proteico. Siccome il cane però con questa dieta deve coprire il fabbisogno energetico con le proteine, si causa un aumento di prodotti di degradazione del metabolismo proteico che devono essere eliminati attraverso le vie urinarie. Per cani da gara non si consiglia la somministrazione di cibo a basso contenuto di carboidrati che comporta un aumento della temperatura corporea e il fabbisogno di acqua e inoltre riduce le prestazioni. Anche per cagne gravide o che allattano, tale alimentazione è sconsigliata. L'apporto proteico si raddoppia per prevenire disturbi di sviluppo dei cuccioli oppure ipoglicemia nella madre come pericolo mortale. Un tale apporto proteico è addirittura dannoso per cani con reni lesi perché un eccesso di proteine nel cibo può gravare ulteriormente sui reni e accelerare così il progresso della malattia.

 

Senza cereali = senza glutine?


Sempre più proprietari di cani seguono recenti trend e quindi richiedono cibo senza glutine mettendolo alla pari con il cibo senza cereali. Il glutine, o meglio la gliadina, è una proteina contenuta in determinati cereali come il frumento e l'orzo. Gli altri tipi di cereali come il riso o il mais non contengono gliadina. La celiachia è una malattia cronica dell'intestino che si può trattare con un'alimentazione priva di glutine. Sebbene esistano intolleranze alimentari tra i cani simili alla celiachia nell'uomo, il cane è raramente affetto da una vera e propria enteropatia sensibile al glutine. È stata scientificamente riscontrata solo su una famiglia di setter irlandesi. La presenza di tale malattia si suppone anche tra i samoiedo e i terrier irlandesi soft-coated wheaten.

Questa forma di allergia porta a disturbi di sviluppo, perdita di peso e disturbi digestivi che si possono osservare già nei primi mesi di vita. La diagnosi si stabilisce solitamente durante la somministrazione del cibo come esperimento terapeutico (passaggio a cibo senza gliadina) e si conferma con una biopsia intestinale.


Solo con passione ciò che è già buono può diventare speciale. Perciò un'alimentazione senza glutine per cani sani è altrettanto salutare come un'alimentazinoe che contiene glutine.